CASTELLI-LITORALE: PIU’ DI 50.000 HANNO VOTATO NELLE FABBRICHE E NELLE SEDI CGIL

Questo Comunicato è stato letto 960 volte!

IL 98,3% HA DETTO NO ALL’ACCORDO SEPARATO DEL 22 GENNAIO. LA SEGRETERIA: “RISULTATO IMPORTANTE, SABATO TUTTI A ROMA”


La consultazione dei lavoratori, dei pensionati e dei precari nel Comprensorio Pomezia Castelli Colleferro Subiaco svolta dalla CGIL, ha dato risultati inaspettati e importanti circa l’orientamento contro l’accordo separato del 22 gennaio.

L’esito positivo è stato reso possibile grazie alle tantissime assemblee svolte nelle fabbriche, negli uffici, nel commercio, nei cantieri edili, negli ospedali.

Insomma: in tutti i posti di lavoro.

Dati alla mano, hanno votato 51.548 persone, di cui 12.287 pensionate/i, con una percentuale di contrari pari al 98,32%.

La Segreteria della Cgil Cdlt di Pomezia, nel ringraziare tutte le compagne ed i compagni che si sono impegnati in queste settimane, mette anche in risalto il ruolo positivo svolto dai “Comitati 4 Aprile” che hanno contribuito, con assemblee cittadine, con  migliaia di contatti e con la capillare diffusione del nostro materiale informativo, a raggiungere questo risultato estremamente positivo.

Ora siamo tutti impegnati nella organizzazione della manifestazione del 4 Aprile al Circo Massimo a Roma, per dire che non accettiamo la decurtazione dei salari e delle pensioni e tanto meno la diminuzione della libertà e dei diritti faticosamente conquistati con anni di lotte dal movimento sindacale.

Invitiamo tutti a partecipare alla nostra manifestazione anche per cambiare la politica economica e sociale di questo governo.

Pomezia, 31 marzo 2009

Ufficio Stampa Cgil Pomezia-Castelli

Francesca Marrucci

333 38767830

Per info: 06 9108171 – www.cgilpomezia.it

Per foto: sito www.cgilpomezia.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*