Montecompatri: operaio di 58 anni morto folgorato da 20 mila volt in un cantiere edile. Lombardo, Fillea: “Una morte che si poteva e si doveva evitare!”

Browse By

Questo Comunicato è stato letto 1942 volte!

Montecompatri: operaio di 58 anni morto folgorato da 20 mila volt in un cantiere edile.

Lombardo, Fillea: “Una morte che si poteva e si doveva evitare!”
Alfredo Marcellini, 58 anni, è morto ieri folgorato da 20.000 volts in un cantiere edile di Montecompatri.
Un’altra morte bianca che si poteva evitare e che il Segretario della Fillea-Cgil Pomezia-Castelli, Gianni Lombardo, non esita a definire ‘assurda’: “Bastava rispettare alcune minime regole di sicurezza per far continuare a vivere Alfredo e invece, come succede sempre più spesso, la salute e la vita degli operai non è stata valutata come degna di attenzione. Mi chiedo dove erano il direttore dei lavori ed il responsabile della sicurezza, ma soprattutto mi chiedo: possibile che chi aveva redatto il piano operativo di sicurezza non abbia visto l’alta tensione?”
“Vorremmo sapere” continua Lombardo “se questi professionisti della sicurezza lo avevano visto il cantiere o avevano fatto come al solito il copia e incolla di un altro POS, cambiando semplicemente l’indirizzo. Inoltre, il titolare dell’impresa, che è il maggiore responsabile, quel piano di sicurezza lo aveva letto?
Questa morte si doveva e poteva evitare. Chi ha sbagliato, spero ne paghi le conseguenze”.
Montecompatri, 10 febbraio 2012
Info per la Stampa: Gianni Lombardo cell. 348 6533567

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Continuando ad usare questo sito, autorizzi l'uso dei cookies. altre info

I cookies servono per garantirti la migliore esperienza di navigazione su questo sito. Se continui ad usare questo sito senza cambiare le tue impostazioni cookie o clicchi su 'ACCETTA' qui sotto, allora stai dando la tua autorizzazione all'uso dei cookies. The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

CHIUDI