Cave e torbiere del Lazio: i sindacati Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil ancora aspettano 2 risposte dall’Assessore Di Paolo

Questo Comunicato è stato letto 1090 volte!

Il giorno 12 luglio 2011, le OOSS Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, hanno organizzato un convegno sul settore estrattivo del Lazio con particolare riferimento alla situazione delle cave di travertino di Tivoli e Guidonia.

Il convegno era incentrato sulle novità apportate dall’approvazione della Legge Regionale n° 168 del 2011, legge sulle proroghe delle concessioni di autorizzazione per l’estrazione del travertino e sulla situazione  del settore dentro la crisi produttiva nazionale e dei problemi derivanti dall’impatto ambientale delle stesse attività.

Ha partecipato al convegno l’assessore regionale alle attività produttive Pietro Di Paolo.

Le OO.SS. a nome di tutti i lavoratori e gli imprenditori hanno fatto 2 richieste precise all’assessore che riguardavano:

  1. 1) una interpretazione autentica della Legge Regionale n 168, sulla quale ci sono ancora diversi malintesi rispetto alle decorrenze delle proroghe che avrebbero ricadute mortali sulle aziende e sui circa 2000 lavoratori interessati;
  1. 2) la convocazione di un tavolo regionale per regolare e programmare le attività estrattive nei prossimi anni.

L’Assessore Regionale durante il convegno si è preso solennemente, di fronte ai circa 300 lavoratori presenti, ai sindacati, agli imprenditori, ai sindaci di Tivoli e Guidonia e al vice presidente del Consiglio Provinciale di Roma, l’impegno entro il 31 luglio 2011  di fornire le due risposte.

Sia l’interpretazione autentica sia la convocazione del tavolo.

Siamo a venerdì 29 luglio e dell’assessore non abbiamo più avuto notizie.

Le OO.SS Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil, chiedono a nome dei lavoratori all’assessore Pietro Di Paolo, di rispettare gli impegni assunti solennemente in quella occasione, per evitare una ulteriore perdita di credibilità da parte delle istituzioni e della politica già presente in mezzo ai lavoratori e danni irreversibili all’intero settore.

Tivoli, 29 luglio 2011

Uffici Stampa

Feneal Uil Roma Ilenia Di Dio

mob. 3388509213 – tel.064440469 – email i.didio@fenealuillazio.it

Filca Cisl Roma   Amedeo Ciotti, 

mob. 3392714772 – 3282390216 – e-mail amedeo_ciotti@yahoo.it

Fillea Cgil Roma e Lazio – Francesca Marrucci,

mob. 3333876830 – tel. 0695557480 – email ufficiostampa@puntoacapo.info

Per info

FENEAL UIL, Fabrizio Franceschilli, mob. 3487303721

FILCA CISL, Attilio Vallocchia, mob. 3355963280

FILLEA CGIL, Walter Cherubini, mob. 3483417906


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*