MARINO: NUOVO ASILO NIDO DI SANTA MARIA DELLE MOLE, FINALMENTE PARTE LA GARA PER LA GESTIONE. CARACCI: MA A QUALE PREZZO?

Questo Comunicato è stato letto 1328 volte!


Sandro Caracci

Come un pugile alle corde, dopo mesi di resistenza e maldestri tentativi di ignorare le nuove leggi sulla liberalizzazione dei servizi pubblici locali, aggirando lo stop impostogli dal Garante per il Mercato e per la Concorrenza, finalmente il Sindaco Palozzi ha gettato la spugna.  Ha infatti dato il via libera agli uffici comunali per attivare le procedure di gara ai fini della gestione del nuovo asilo nido di Via P. Micca a Santa Maria delle Mole.

Alla soddisfazione per l’esito finale di questa amara vicenda va però necessariamente aggiunto il bilancio dei danni prodotti dall’Amministrazione comunale:
·         L’attivazione del servizio avverrà con mesi e mesi di ingiustificato ritardo rispetto l’ultimazione della struttura.
·         Ricadono interamente sulle spalle delle famiglie interessate i disagi provocati dal voler a tutti i costi affidare la gestione dell’Asilo alla Multiservizi dei Castelli di Marino SpA da parte della Giunta Palozzi.
·         Ritardo, in un momento congiunturale così difficile,  nell’assegnare nuove opportunità  di lavoro, dirette ed indirette.
Nonostante l’evidenza dei fatti, però, il Sindaco Palozzi non rinuncia a mistificare i fatti dichiarando, in un comunicato stampa diramato da Palazzo Colonna il 23 giugno scorso, “che gli asili nido iniziano ad accogliere i bambini da settembre, non prima”.
Se le cose stanno così, come giustifica allora il tentato blitz pre-elettorale per aprire l’asilo, lo scorso mese di marzo, in coincidenza della campagna elettorale per le regionali?
Caro Sindaco le bugie hanno le gambe corte; non continuare a giocare sulla pelle dei bambini e delle loro famiglie!
Marino, 14 luglio 2010
Sandro Caracci, Consigliere Comunale di Marino
Per Info: 3400612101 – www.sandrocaracci.it
Servizio esterno Ufficio Stampa Punto a Capo
Francesca Marrucci
Tel. 0695557480 – 3333876830




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*