Marino, libri: il 31 gennaio presentazione italiana della trilogia distopica di Sarah Dalton, The Blemished, a Punto a Capo Onlus

Locandina the blemishedMarino, libri: il 31 gennaio presentazione italiana della trilogia distopica di Sarah Dalton, The Blemished, a Punto a Capo Onlus

Sabato 31 gennaio alle 17,30, presso la sede di Punto a Capo Onlus in Via Antonio Fratti, 19a – Piazza Matteotti a Marino, con il Patrocinio del Comune di Marino, nell’ambito della rubrica LIBRANDO…CI della Stagione Culturale 2015, ci sarà il lancio dell’edizione italiana della trilogia distopica di romanzi dell’autrice inglese Sarah Dalton, The Blemished.

In particolare verrà presentata l’edizione italiana del primo volume della serie, The Blemished – Difettosi, tradotto da Francesca Marrucci, che sarà presente, così come l’autrice che sarà in collegamento video dall’Inghilterra.

I romanzi distopici, così come i film da loro tratti (vedasi Hunger Games, Divergent, The Giver, Maze Runner, Shadowhunters, per citarne alcuni) hanno grande successo in Italia e nel mondo e sono il genere preferito dei cosiddetti ‘young adults’, giovani adulti, che grazie a queste visioni ‘alternative’ del mondo e della società attuale, sembrano aver ripreso gusto nel leggere.

Ovviamente i romanzi distopici non sono letti solo dai giovani, se sono in cima alle classifiche di vendita. La particolarità di queste storie è di essere ambientate appunto in una società attuale, ma con una sorta di realtà ‘parallela’ in cui si vive costretti da governi totalitari, da leggi inique, da segregazione, da punizioni ingiuste e dove, alla fine, la ribellione diviene la valvola di sfogo.

Su questi, che sono i principi fondanti del genere, si innestano vere e proprie metafore della nostra realtà, che servono spesso all’autore per generare una critica, anche aspra, di situazioni reali, descrivendole come espedienti narrativi nel contesto del proprio libro.

Ecco che nascono le grandi metafore della democrazia, della meritocrazia, dell’omologazione come nei libri sopra citati, che hanno in sé anche una funzione civica e didattica per le giovani generazioni, aiutandole a riflettere sui grandi temi della Storia moderna.

Sarah Dalton non si discosta dal modello classico del filone distopico, ma vi aggiunge un tema assolutamente attuale e poco politically correct: il ruolo della donna nella società. In un’Inghilterra ‘Fratturata’, in cui una grande azienda che si occupa di creare cloni umani ha preso il potere, le persone normali sono Blemished, ‘difettose’ e sono ai margini della società.

Costretti a servire i GEM, i cloni perfetti che detengono il potere, i Blemished aspettano solo di estinguersi per lasciare finalmente ai GEM un mondo ‘puro e mondato da ogni difetto’.

In questo contesto, le donne hanno la peggio, sia che siano Blemished, che siano Gem. Non possono avere figli per non contaminare ancora la razza (i Blemished) e per non rovinare i loro splendidi corpi clonati (i Gem) e sono relegate a ruoli di vetrina o di servizio. Vengono loro negati i diritti fondamentali: la libertà, il diritto di innamorarsi, il diritto di vestirsi come vogliono, di fare figli, perché loro è la colpa dell’esistenza di esseri impuri: infatti, sono loro che hanno procreato esseri che sono geneticamente imperfetti e che contaminano l’umanità.

Non a caso il libro, che ha venduto online 17.000 copie nella prima settimana di pubblicazione in lingua originale nel 2012, ha nelle donne le sue fans più entusiaste.

“Sarah è una scrittrice indipendente. Ha messo a disposizione i suoi romanzi su Babelcube, dove l’ho contattata e me ne sono letteralmente innamorata. E ovviamente, ci stiamo promuovendo con le nostre forze. Il libro è disponibile in eBook su tutte le maggiori piattaforme e in paperback su Amazon.” Afferma Francesca Marrucci, la traduttrice italiana.

“Sarah è una persona fantastica, molto sensibile alle tematiche femminili e mi è piaciuto molto questo fatto di introdurre questa tematica, proprio in libri letti molto dai giovani e dagli adolescenti, anche se le donne che l’hanno letto hanno avuto la stessa reazione positiva. The Blemished è una serie di tre volumi, ai quali sono stati aggiunti anche due spin-off per approfondire la conoscenza di due figure importanti, ma secondarie, nella narrazione degli eventi. Inutile dire, che sto già traducendo il secondo volume, che sarà pronto in primavera e il terzo che uscirà quest’estate e sono molto orgogliosa del fatto che Sarah mi abbia affidato la traduzione italiana di tutte le sue opere.”

La presentazione del primo volume avverrà con la formula interattiva ormai collaudata da Punto a Capo Onlus, in cui il pubblico sarà parte integrante della storia. Ci saranno delle letture di brani da parte di Sauro Rossini e Perla Del Gobbo, attori professionisti, un’intervista-video in collegamento con l’autrice e tante sorprese.

“Non amiamo le presentazioni noiose, vogliamo che il libro, anche nella presentazione, abbia sul lettore l’effetto che fa sfogliandone le pagine: emozione, commozione, coinvolgimento, suspence.” Aggiunge Patrizia Morgantini, Segretaria dell’Associazione Punto a Capo Onlus.  “Così le nostre presentazioni diventano spettacoli interattivi, una condivisione di storie, riflessioni, pensieri che lascia tutti a bocca aperta.”

All’evento sarà presente anche Arianna Esposito, Assessore alla Cultura del Comune di Marino che patrocinia l’iniziativa, molto attenta, come donna e come amministratrice, alla questione femminile.

“Sono molto felice di essere presente in quest’occasione. Questo libro, scritto da una giovane donna, Sarah, e tradotto da un’altra giovane donna, Francesca, abbraccia una tematica che mi sta molto a cuore ed è quella del ruolo della donna nella società.

The Blemished non affronta questo tema ed altri importanti del genere distopico come un saggio sull’attualità, ma con una storia di fantasia che arriva direttamente al lettore e lo fa riflettere, mentre lo diverte e lo coinvolge. Un modo importante per educare le giovani generazioni ai principi della democrazia e al rispetto della donna, a cominciare dalle proprie madri, nonne, sorelle, per arrivare alla propria compagna di vita.

In questo libro ci sono begli esempi e storie commoventi, che ci insegnano che il valore aggiunto della donna non è la bellezza esteriore, ma la forza e il potere che ha nel dare la vita.”

L’ingresso all’evento è gratuito. Il pubblico potrà porre le proprie domande sia all’autrice, che alla traduttrice, che all’Assessora.

 

PUNTO A CAPO ONLUS

Sala Teatro Michele Niola

Scuola Popolare

Sede operativa: Via Antonio Fratti, 19a

Piazza Matteotti – 00047 Marino (Roma)

INFO: Tel. 392 8349631 – WWW.PUNTOACAPO.INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.