Roma: lunedì Conferenza Stampa dei Sindacati sulla situazione dei lavoratori ITALECO. “Se non saremo ascoltati, non escludiamo azioni eclatanti!”

Questo Comunicato è stato letto 861 volte!

Lunedì 7 giugno 2010 alle ore 12, presso la Fillea Cgil di Roma e del Lazio, in via Buonarroti 12, si terrà una conferenza stampa a cui parteciperanno anche i lavoratori ITALECO, che daranno dimostrazione del loro lavoro e delle loro capacità, valore aggiunto in questi anni per il governo del territorio e per l’affermazione della legalità.

Durante la Conferenza Stampa saranno illustrate la situazione finanziaria della ITALECO, le condizioni dei lavoratori e le richieste di FILLEA, FILCA e FENEAL per dare un futuro a queste professionalità in serio pericolo.

Questo appuntamento si dimostra essere di importanza fondamentale date le ultime vicende che hanno caratterizzato la società GEMMA. Infatti, la FILLEA CGIL di Roma e Lazio, la FILCA CISL di Roma e la FENEAL UIL di Roma e del Lazio, lanciano l’allarme sulle reali condizioni finanziarie e di prospettiva occupazionale dei 36 dipendenti dell’azienda “ITALECO S.p.A.” di Roma, impegnati totalmente nei servizi indispensabili per le pratiche di condono edilizio per conto della controllata società “GEMMA”.

L’azienda è una società di ingegneria specializzata nella realizzazione di banche dati territoriali, nei controlli e stime delle produzioni agricole, istituita per la valorizzazione e la salvaguardia delle risorse naturali del territorio romano, che ha sviluppato in questi anni un sistema informativo territoriale innovativo “VIS.T.A” per le Amministrazioni locali, strumento che si è rilevato fondamentale e all’avanguardia per i controlli, la programmazione, il governo del territorio e soprattutto la lotta all’abusivismo.

“Perché si rinuncia ad una risorsa così strategica ed innovativa? Il Comune di Roma come può pensare di combattere ad esempio l’abusivismo edilizio rinunciando allo strumento che si è rilevato più efficace negli ultimi anni e all’avanguardia su tutto il panorama nazionale?”

Questa la dichiarazione comune del Segretario della FILLEA CGIL di Roma e Lazio, Marco Carletti, per la FILCA CISL di Roma, Raffaele Galisai e del Segretario della FENEAL UIL di Roma e Lazio, Anna Pallotta, che continuano: “I lavoratori in stato di agitazione di ITALECO, da anni impegnati nella gestione dei dati territoriali a supporto del Comune di Roma e da mesi senza stipendio e in cassa integrazione in deroga (per il pagamento della quale si rischia di non avere i finanziamenti previsti dalla Regione Lazio), chiedono che non venga vanificato l’impiego di danaro pubblico con la dispersione di professionalità e di informazioni acquisite negli anni di lavoro, il reintegro a tempo pieno e pretendono quella dignità di lavoratori persa da quando non vengono più regolarmente retribuiti”

I segretari continuano ancora: “Se le nostre richieste non venissero ascoltate, non escludiamo anche azioni eclatanti che verranno illustrate durante la Conferenza Stampa“.

Roma, 4 giugno 2010

PER INFO STAMPA: FILLEA Marco Carletti 328/7562488, FILCA Raffaele Galisai 335/5963295, Feneal Anna Pallotta 348/7303724

Documentazione utile sulla società:

http://www.puntoacapo.info/temp/scansione0005.pdf

http://www.puntoacapo.info/temp/scansione0003.pdf

http://www.puntoacapo.info/temp/scansione0006.pdf

http://www.puntoacapo.info/temp/scansione0008.pdf


Ufficio Stampa FILLEA CGIL Roma e Lazio

Francesca Marrucci

3333876830


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*