Roma: gli operai occupano il cantiere del parcheggio di Piazza Addis Abeba. Da 3 mesi non ricevono stipendio. Natale amaro per i lavoratori dell’EdilTecna srl.

Questo Comunicato è stato letto 1195 volte!

Roma: gli operai occupano il cantiere del parcheggio di Piazza Addis Abeba. Da 3 mesi non ricevono stipendio.

Natale amaro per i lavoratori dell’EdilTecna srl.

Sono tre mesi che i 20 operai del cantiere sito tra Piazza Addis Abeba e Piazza Gondor nel II Municipio, non percepiscono il loro stipendio e ora non ce la fanno più.

Ieri hanno occupato con i mezzi meccanici il cantiere e l’hanno bloccato, in attesa di un incontro con le due ditte, appaltatrice e subappaltatrice, che doveva tenersi stamattina, ma che è saltato.

Il cantiere riguarda un parcheggio che dovrebbe ospitare ben 150 posti auto e che è stato preso in appalto dalla ditta TREVI, che ha poi ceduto il subappalto alla EdilTecna srl.

Abbiamo proclamato lo stato di agitazione permanente”, affermano Alioscia De Vecchis e Luca Tremaliti, funzionari della Fillea Cgil di Roma Centro Sud, “perché i lavoratori non ce la fanno più. Non solo non percepiscono da 3 mesi lo stipendio senza una ragione, ma l’80% è a contratto a tempo determinato, cioè fuori dalle norme contrattuali!

I lavoratori occuperanno il cantiere fino a che non verranno date loro rassicurazioni dal punto di vista contrattuale e dal punto di vista dei pagamenti”, concludono i due funzionari Fillea. “La Trevi stamattina è venuta all’incontro concordato, ma non ci è ancora stato possibile parlare con la EdilTecna, quindi non sappiamo neanche che Natale aspetterà questi lavoratori.

Roma, 20 dicembre 2011

Info per la Stampa: Alioscia De Vecchis 347 3766705


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*